UN PONTE TRA PRIMIERO E MANDURIA – Settimana dell’Accoglienza 2020

Anche quest’anno, pur se necessariamente re-interpretata per rispettare le normative vigenti, torna la Settimana dell’Accoglienza.

L’evento è arrivato ormai alla sua sesta edizione e propone, nella settimana tra fine settembre e inizio ottobre, eventi legati al mondo dell’accoglienza e del fare comunità.

Il tutto abbracciando idealmente anche quel 3 ottobre che, in memoria del tragico naufragio di Lampedusa del 2013, è diventato la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione.

Ogni anno il CNCA Trentino Alto Adige (Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza) individua un tema al quale le realtà aderenti cercano di rispondere per proporre delle attività che aiutino le diverse comunità di appartenenza a riflettere sull’idea di accoglienza.

Il tema del 2020 risente sicuramente anche del particolare periodo storico che stiamo vivendo ed è incentrato sul fare comunità, su una “Comunità che si prende cura di sè”.

La sfida di questo 2020 è stata però anche quella di trovare un modo di legare tutte le realtà associative ed unire le comunità, senza per questo creare assembramenti o situazioni comunque difficili da gestire.

La proposta è stata quella di “trovare un ponte”, simbolo di passaggio, unione, incontro e collocarvi un breve momento simbolico da diffondere anche e soprattutto attraverso internet.

Ed ora a noi: cosa abbiamo pensato per Primiero?

Abbiamo ripreso una bellissima ricerca storica scritta da Francesco Altamura “Dalle Dolomiti alle Murge – Profughi trentini della Grande Guerra” dove viene ripercorsa la storia dei profughi delle nostre zone sfollati in Puglia dove vennero accolti dalla popolazione del luogo. Un passato dal quale varrebbe la pena prendere spunto per costruire un’accoglienza più umana in epoca contemporanea.

Simbolo del legame tra i profughi e residenti fu, tra le altre cose, la volontà di queste due famiglie di chiamare i propri figli con i nomi dei rispettivi paesi di provenienza. Una volontà di creare, pur in un contesto così difficile, un nuovo senso di comunità.

Proprio per questa capacità che ha la ricerca di parlare di eventi storici, accoglienza, comunità e ponti tra realtà diverse, abbiamo pensato potesse essere una bella proposta simbolica per la giornata.

Queste le motivazioni.
Il cosa faremo, vi invitiamo a scoprirlo di persona passando nella zona della passerella pedonale tra Fiera e il Clarofonte (nel caso vi invitiamo a tenere le distanze e indossare la mascherina)

 

SABATO 26 SETTEMBRE ALLE ORE 16:00 

o a seguire la diretta ed i vari contributi che via via aggiungeremo sulla pagina Facebook della nostra Associazione!

UN PONTE TRA PRIMIERO E MANDURIA – Settimana dell’Accoglienza 2020ultima modifica: 2020-09-21T17:20:45+02:00da trameeterra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento